Le normative che regolano il trasporto di droni per via aerea sono ormai consolidate.

Ma è opportuno approfondire queste tematiche in relazione alla conservazione delle batterie in polimeri di Litio.

Le loro caratteristiche, infatti, rendono queste componenti soggette alla DGT (Dangerous Goods Regulation), cioè le normative internazionali che regolano il trasporto delle merci potenzialmente pericolose.

In caso di improvvisi innalzamenti di temperatura o urti, le batterie in LiPo potrebbero innescare incendi o addirittura esplodere, mettendo a serio rischio la sicurezza del volo.

Mentre il drone privo di batteria è conservabile sia in stiva che in cabina (a seconda delle direttive della compagnia aerea con cui si vola), le LiPo sono sottoposte a una regolamentazione più articolata.

Soprattutto per quanto riguarda il trasporto in stiva, dove l’ambiente non è pressurizzato e la temperatura non controllata.

Generalmente, le batterie LiPo vengono trattate in base alla loro potenza espressa in Watt/ora. Abbiamo quindi:

  • Batterie con energia minore o uguale a 100 Wh;
  • Batterie con energia maggiore di 100 Wh e inferiore o uguale a 160 Wh;
  • Batterie con energia maggiore di 160 Wh.

Le attuali LiPo riportano l’indicazione della loro potenza in Wh sulla batteria stessa, ma è comunque possibile calcolarla tramite la seguente formula:

Watt hours (Wh) = Volts (V) x Amp hour (Ah)

Nel caso di mAh: Watt hours(Wh) = Volts (V) x (mAh ÷ 1000).

Prima di un volo è sempre bene consultare il regolamento della compagnia prescelta.

All’interno delle proprie linee guida, American Airlines e Air France, ad esempio, specificano caso per caso il numero di batterie trasportabili in cabina o in stiva a seconda della potenza.

Ryanairinvece non scende nel particolare, riportando nelle FAQ esclusivamente quanto segue:

“Droni e quadricotteri sono azionati da batterie al Litio. I dispositivi azionati da batterie al Litio sono accettati per il trasporto in cabina se la batteria non eccede i 160 watt all’ora. Se la batteria eccede i  160 watt all’ora, il trasporto del Suo dispositivo non sara’ accettato.”

Allo stesso modo EasyJetconsente il trasporto di batterie sfuse solo nel bagaglio a mano per un valore compreso tra i 100 e i 160 Wh.

SUGGERIMENTI

È consigliabile, nonché obbligatorio per alcune compagnie di volo, proteggere la componente da eventuali cortocircuiti conservandola negli imballaggi originali, in una tasca separata oppure nei contenitori ignifughi per il trasporto delle LiPo, cioè i LIPO SAFE BAGS, disponibili in qualsiasi punto vendita specializzato e negli store online.

Una volta atterrati, vi raccomandiamo inoltre di consultare le policies del Paese ospitante inerenti a voli del drone e riprese aeree.

Potrebbe essere d’aiuto questa guida.