Nell’ultimo decennio il mondo dell’architettura ha subìto enormi cambiamenti, con nuove soluzioni offerte dai droni, come l’aereofotogrammetria.

L’utilizzo degli aeromobili è di grande aiuto per ottenere velocemente e con costi contenuti immagini fotografiche o video da elaborare e renderizzare.

Anche nel contesto delle ristrutturazioni, i dati completi raccolti dall’alto possono rendere meno complesso l’esecuzione dei progetti. 

Si parte con un rilievo topografico per individuare i punti necessari alla geolocalizzazione dell’immobile.

Una volta ottenuti i punti fotografici di appoggio (PFA) il drone inizia a raccogliere le immagini.

Nel corso di lavori di costruzione ex novoo di ristrutturazione dell’esistente, le immagini complessive ottenute per mezzo del drone, e successivamente elaborate con appositi software, consentono di monitorare lo stato di avanzamento dei lavori, ottenendo misurazioni metriche e volumetriche molto precise che non lasciano margini di interpretazione.

I droni utilizzati in questo tipo di attività possono essere: ( DJI Phantom 4 Pro Plus V2.0  o Parrot ANAFI )

CONTROLLI PREVENTIVI SUGLI IMMOBILI

Attraverso l’utilizzo dei droni è possibile eseguire dei controlli preventivi sugli immobili da valutare.

Mediante le immagini video e termiche, si ha la possibilità di svolgere diagnosi accurate sullo stato dell’immobile dal punto di vista strutturale ed energetico,valutando le criticità evidenziate dal termogramma e dal video.

SORVEGLIANZA

In edilizia i droni possono essere anche molto utili per sorvegliare i cantieri, non solo per monitorare lo stato di avanzamento lavori, ma anche per eseguire i controlli di sicurezza.

VANTAGGI

Le immagini riprese da un drone permettono di ottenere prospettive particolari e una visione di insieme del fabbricato o del terreno inserito nel contesto circostante.

Gli edifici possono essere ripresi con rapidità e accuratezza, così come i tetti, le facciate o le aree verdi che circondano le proprietà, il tutto in sicurezza e senza bisogno di impalcature.

LE PROFESSIONI CHE POSSONO AVVALERSI DEI DRONI PER LE RISTRUTTURAZIONI

Gli amministratori di condominio possono accedere velocemente a parti degli edifici quali tetti o facciate esposte in modo particolare o coperte alla vista da altre costruzioni.

Tramite l’ausilio di un drone è possibile ottenere fotografie o video ad alta risoluzione degli edifici e poterli condividere in tempo reale con i propri condomini o con l’impresa che effettuerà l’intervento.

Gli ingegneri strutturisti possono utilizzare i droni per la verifiche e certificazioni della stabilità e della conservazione degli edifici.

Queste nuove tecniche comportano minori costi, maggiore velocità e facilità nello svolgimento delle operazioni.

Le agenzie immobiliari, gli architetti e addetti ai lavori possono servirsi dei filmati anche per pubblicazioni in rete con fine promozionale.

Le immagini nel visibile (ispezione del tetto e delle facciate con video HD da Drone) e quelle all’infrarosso (termocamera radiometrica da Drone) sapranno valorizzare l’immobile sia dal punto di vista estetico che dal punto di vista strutturale.

Commenta questo articolo